Ieri UNADIS nella persona del Segretario Generale, Barbara Casagrande, ha assistito alla presentazione del Report su “I risultati dell’Agenzia delle Entrate nel 2014” illustrato dalla Direttora Orlandi davanti anche al Sig. Ministro dell’Economia, prof. Padoan.

L’occasione  – dato  che erano presenti i più alti vertici dell’Agenzia e delle OOSS in essa operanti – ha consentito di confrontarci anche con il Capo del Personale sulla recente sentenza 37/2015 e sulle conseguenze pratiche della stessa e di acquisire informazioni.

Unadis ha ribadito a tutti gli interlocutori la aspettativa di una precisa posizione politica di difesa, da parte dei vertici dell’Agenzia, della sua dirigenza, anche incaricata.

Abbiamo sostenuto  tutti che lealtà istituzionale e amore di verità avrebbero dovuto portare al riconoscimento dell’alto valore professionale dei colleghi, senza i quali non si sarebbero mai raggiunti i positivi risultati di maggiori entrate e lotta alla evasione che sono stati vantati ieri.

QUESTO E’ STATO FATTO, SIA DALLA DIRETTORA  Orlandi SIA DAL del Ministro Padoan E UNADIS ha apprezzato.

ORA CI ASPETTIAMO UNA SOLUZIONE TECNICA SERIA E NON PASTICCIATA CHE NON CONTRADDICA LA POSIZIONE POLITICA.

Le questioni sul tappeto sono tante e serie:

-       Attribuzioni immediate agli incaricati;

-       Riconoscimento corretto dello status giuridico;

-       Ruolo e funzione dei dirigenti di ruolo;

-       Trattamento economico

-       Espletamento di concorsi già banditi e/o altre procedure selettive;

-       Profili organizzativi: uso o meno dell’istituto della delega; illegittimità del declassamento degli uffici dirigenziali;

-       Perdita di chance ed esame della giurisprudenza per casi analoghi

-       Rapporto della vicenda con la Riforma Madia

ALLA ASSEMBLEA DI MERCOLEDì 25 MARZO A ROMA ILLUSTREREMO NEL DETTAGLIO LA POSIZIONE DI UNADIS, CHE HA SEMPRE DIFESO GLI ISCRITTI E CONTINUERA’ A FARLO.

SARA’ PRESENTE ANCHE UN NOTO LEGALE CHE ILLUSTRERA’ INIZIATIVE PER  GLI ASPETTI PIU’ TECNICI, DI TIPO GIURIDICO (E, OVE OCCORRA, DI CONTENZIOSO).

NON SIETE SOLI: VI STIMIAMO E TUTELIAMO, SEMPRE!

Leggi il comunicato per intero:

Comunicato 20 marzo AgFisc