UNADIS nell’incontro del 28 maggio con il Ministro Cancellieri era presente con il Segretario Generale, d.ssa Barbara Casagrande, e con i Segretari Nazionali d.ssa Fiammetta Trisi e dott. Paolo Cassitta.

UNADIS ha ribadito le proprie posizioni sulla dirigenza in genere, ossia:
- esigenza di coinvolgimento e ascolto dei dirigenti – tramite il sindacato – sempre, ma, in particolare, nelle riorganizzazioni che seguono ai processi di spending review;
- necessitá di procedure pubbliche, comparative e meritocratiche per il conferimento degli incarichi dirigenziali.

Con specifico riferimento alla dirigenza del Ministero della Giustizia, abbiamo chiesto che:
- si regolarizzino le posizioni di chi è senza contratto da anni;
- si accorpino i Fondi per la contrattazione decentrata della Dirigenza, evitando cosí di firmare 4 contratti integrativi (al DAP, al DOG, alla Minorile e agli Archivi Notarili) rispettivamente per 33 unitá, 160, 6 e 10 dirigenti;
- si facilitino i percorsi di mobilitá inter dipartimentale – ad esempio, tra DAP e DOG – nell’ambito del medesimo Ministero, che, allo stato, invece, sono considerati “mobilitá esterna” ai sensi dell’art. 30 del 165/2001e s.m.i.

Il Ministro ha pubblicamente apprezzato l’intervento di Unadis.

Scarica il Comunicato dettagliato sull’incontro