Noi dirigenti pubblici abbiamo delle proposte per il Governo che verrà: dei dieci punti presentati in campagna elettorale a tutte le forze politiche, ne abbiamo ricavati 8, per indicare, con ancora maggiore sinteticità cosa è necessario, secondo noi, ORA, per il Governo del Paese.
In sintesi:
8 IDEE per il GOVERNO CHE VERRA’
1°PUNTO: TAGLIO DEI COSTI DELLA POLITICA, CON DECORRENZA IMMEDIATA.
2°PUNTO: STOP AGLI INCARICHI MOLTEPLICI, CONCENTRATI NELLA STESSA PERSONA.
3°PUNTO: RIFORMA DELLA LEGGE ELETTORALE, CON RITORNO AL VOTO PER SINGOLO CANDIDATO ED ABOLIZIONE DEL PREMIO DI MAGGIORANZA ALLA CAMERA.
4° PUNTO: VARO DI UN “PIANO FANFANI” PER L’EDILIZIA, AL FINE DI GARANTIRE – AI PRECARI, ALLE COPPIE GIOVANI, A CHI NON LAVORA A TEMPO INDETERMINATO – UNA ABITAZIONE DECENTE, SIA PUR PICCOLA, ED A BASSO COSTO.
5°PUNTO: CHIARO IMPEGNO A FAR RIPARTIRE I CONTRATTI PUBBLICI (fermi dal 2010..) dal 1° GENNAIO 2014.
6°PUNTO: RIDUZIONE DEL COSTO DEL LAVORO PER TUTTI, DETASSANDO LE NUOVE ASSUNZIONI (MINI JOB ALLA TEDESCA…) E DETASSAZIONE DEL SALARIO DI RISULTATO, ANCHE NELLA P.A.
7° PUNTO: CREAZIONE DI UN FONDO IMMOBILIARE BASATO SUGLI IMMOBILI PUBBLICI “VENDIBILI” E SULLA VENDITA DEI “TESORI D’ARTE”, CHE AMMUFFISCONO NEGLI SCANTINATI DEI MUSEI.
8°PUNTO: RIFORMA FISCALE BASATA SUL “CONFLITTO DI INTERESSE” E CON DEDUZIONE/DETRAZIONE CERTA DI UNA PERCENTUALE DELLE SPESE QUOTIDIANE PER VIVERE.

Scarica il documento completo
8 punti per governo che verrà

SE CONDIVIDETE, AIUTATECI A DIFFONDERE!