Notizie del 7 luglio 2016

Alle ore 16.00, del 7 luglio 2016, presso la Sala Azzurra del Ministero Economia e Finanze, ha avuto luogo l’incontro per la contrattazione sulla destinazione delle somme individuate con Decreto Ministeriale del 9 giugno 2016. All’ordine del giorno la firma dell’accordo sui criteri di ripartizione, fra fondi delle aree e della dirigenza, delle risorse relative al comma 165.

L’accordo sulle percentuali di ripartizione fra fondo aree e fondo dirigenti, per la prima volta, non ha avuto contestazioni: la ripartizione ed i criteri di assegnazione sono identici a quelli del precedente accordo sottoscritto nel 2015.

Prima della firma, nel giro di tavolo, questa O.S., ed anche ANMI – Assomed, ha ribadito – come ampiamente illustrato nelle NOTE all’Accordo – la necessità di quantificare i risparmi di spesa connessi con l’attività di controllo e di monitoraggio dell’andamento della finanza pubblica e dei flussi di bilancio per il perseguimento degli obiettivi programmatici.

Il Capo Dipartimento DAG ha fatto presente di aver fatto un tentativo presso la RGS ma di non aver ottenuto l’assenso.

La scrivente ha ribadito la soluzione, più volte prospettata anche al Gabinetto, di proporre in Direttiva, fra gli obiettivi da assegnare alla RGS, la quantificazione di dette somme, ancora meglio, un obiettivo trasversale che assegni a tutti i Dipartimenti la quantificazione di quanto previsto col comma 165. Nella nota all’Accordo, UNADIS fa anche un esempio di quantificazione di dette somme.

Inoltre la scrivente, come si rileva dalla medesima nota all’Accordo, si oppone al mancato inserimento dei proventi del Contributo Unificato nel totale delle somme da redistribuire a tutto il personale MEF così da perequare, almeno i premi di produttività.

L’importo da redistribuire pro capite è sicuramente in leggero aumento, attesa la forte decrescita delle unità di personale a fronte di un accresciuto carico di lavoro (solo nelle Commissioni Tributarie le unità sono le stesse). Troppo facile è dire che il Contributo Unificato è regolamentato per legge, se la legge è ambigua, ingiusta e comunque deve essere interpretata nel rispetto dei tempi e dei cambiamenti delle situazioni.

Per quel che riguarda la riscossione delle somme spettanti a ciascuno, il Capo Delegazione prevede possa avvenire entro settembre c.a. (entro 45 giorni dall’approvazione dell’Ipotesi). Il medesimo ha assicurato che sarà cura dell’Amministrazione accelerare i tempi per la definizione di quanto dovuto allo stesso titolo per i risparmi 2014 da attribuire ai presenti nel 2015.

A seguire si è discusso sulla formazione generale e specifica finalizzata ai passaggi nell’area ed alle posizioni organizzative. Sull’argomento, a parte la formazione generale prevista anche per i dirigenti che la richiedano e obbligatoria su anticorruzione, il tavolo è stato impegnato solo per le aree e rispettivi Rappresentanti Sindacali.

Solo a valle, atteso che le Rappresentanze delle aree hanno permesso che le OO.SS. della Dirigenza fossero presenti quali uditori, la Scrivente ha potuto chiedere notizie e sollecitare la pubblicazione delle Linee guida per l’affidamento degli incarichi esterni, non solo RGS, a tutti i Dirigenti del MEF.

In proposito il Capo Dipartimento DAG ha fatto presente che il tutto è affidato al Gabinetto che, per accelerare i tempi di definizione delle suddette linee guida anche per gli incarichi di competenza degli altri Dipartimenti, ha formulato una clausola al fine di estendere le medesime linee guida ove compatibili.

Ciò stante la scrivente, al più presto, trasmetterà un sollecito al Gabinetto medesimo ribadendo la richiesta, già avanzata in sede di informativa dello Schema linee guida: deve essere conferito almeno un incarico  ad ogni dirigente che lo richieda, salvo incompatibilità. Ciò è possibile già, atteso il numero degli incarichi nei collegi di revisione e sindacali ovviamente se si rispettano le linee guida che fissano limiti numerici pro capite.

 Il Rappresentante per il MEF

Mariarosaria Rossi

 

Di seguito l’Ipotesi di Accordo Nazionale sottoscritta in data 7 luglio 2016 e la relativa nota di Unadis.

Scarica l’ipotesi di Accordo

Scarica la nota Unadis