Il bando per interpelli dirigenziali di prima Fascia (di cui 2 interim) pubblicato ieri, 23 aprile 2013, con scadenza il 3 maggio p.v., appare a questa O.S. inopportuno e illegittimo, in primis perché non sembra rientrare tra gli atti di ordinaria amministrazione dell’esecutivo in carica. Ma, soprattutto, perché esso viola norme di legge, regolamentari e contrattuali sull’affidamento degli incarichi dirigenziali.

Tale bando esclude arbitrariamente la possibilità di partecipazione per tutti i dirigenti di seconda Fascia
che invitiamo, invece, a presentare – TUTTI! – ciascuno la propria domanda (ove interessato).
UNADIS tutelerà in ogni sede i colleghi che vorranno opporsi ad una previsione di esclusione siffatta, arbitraria e da rimandare al mittente senza creare precedenti pericolosi!

scarica l’intera nota in PDF