Gentilissimo Ministro della Funzione Pubblica,

On. Marianna Madia,

convocaci e ascoltaci!

Vogliamo partecipare al processo di Riforma della PA che dirigiamo e di formazione delle leggi sulla nostra categoria.

Proseguiamo, senza stancarci, con le iniziative volte ad evidenziare le nostre preoccupazioni nei confronti di una Riforma inapplicabile, incostituzionale, che lede l’imparzialità della funzione Amministrativa e ingenera incrementi dei costi dell’erario.

Ove non fossimo proficuamente ascoltati e le nostre istanze non divenissero modifiche alle norme, saremo costretti a ricorrere ad altre forme di lotta.

 

Questa è la mail che dovreste tutti inviare dalla vostra casella di posta elettronica ai seguenti indirizzi e-mail: ministropa@governo.it - riformaPA@governo.it