Torino, 11 mar 2016 – “Stabilità nei conti dell’Inps, trasparenza nella gestione, equilibrio fra tra contributi versati e gli importi pensionistici erogati e stop ai privilegi da vitalizi”. Inizia così la relazione di Tito Boeri, presidente dell’Inps, intervenuto durante il convegno organizzato dalla Direl, il sindacato dei dirigenti degli Enti Locali. In un video messaggio inviato agli organizzatori dell’evento che si è svolto venerdì, 11 marzo, presso il Comune di Torino – sala Norberto Bobbio  – il presidente Boeri ha parlato della situazione attuale delle casse dell’Inps ed ha rassicurato i pensionati italiani e i pensionandi, rispetto ai facili allarmismi di questi giorni. “Le pensioni – ha chiarito Boeri – saranno regolarmente erogate, in quanto le riforme finora approvate garantiscono equilibrio finanziario nel tempo. Il disavanzo nei conti c’è, però riguarda la parte relativa alle prestazioni assistenziali che sono a carico dello Stato. Una nuova  Riforma volta all’uscita flessibile dal lavoro è in questo momento necessaria per garantire anche l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro a condizione però che il processo sia veloce, poiché se ritardato non darà alcun frutto”. Su questa scia anche il sindaco di Torino, Piero Fassino, che ha condiviso l’analisi e la proposta del presidente dell’Inps sulla questione della cosiddetta “uscita flessibile” dal mondo del lavoro che, se da un lato potrebbe generare aumenti di spesa nel breve periodo, più avanti ci porterebbe ad un risparmio più o meno compensativo. Presente all’incontro anche il segretario generale di Unadis e di Codirp, Barbara Casagrande, che ha fatto il punto sulle questioni che riguardano, più in generale, la dirigenza pubblica, interessata al processo di Riforma. Prezioso inoltre il contributo del direttore dell’Inps Marche, Giorgio Fiorino, il quale ha messo in luce criticità del sistema e sostenibilità dei costi.