Con l’intervento anche del Presidente Prodi, questa mattina  il Governo ha
presentato alle Confederazioni 5 accordi-documenti sulla stagione
contrattuale del pubblico impiego 2006/2009:
-          un accordo fonde i 2 memoranda del 18 gennaio e del 22 marzo 2007
-          un accordo è specifico per la scuola e assegna particolare
attenzione alla stabilizzazione degli ATA e ai docenti
-          un documento impegna il Governo a velocizzare le procedure per la
realizzazione dei contratti di Comparto e di Area stabilendo tempi stretti
per l’organismo di Coordinamento e per l’invio della direttiva madre
all’Aran
-          un accordo sul 1° biennio economico rende disponibili le risorse
dal 1.1.2007 coprendo il 2006 in termini di arretrati.
-          un documento impegna le parti ad un accordo (Memorandum)
specifico sulla “Conoscenza” (Scuola, Università, Ricerca, Scuole d’Arte,
Conservatori).

Nell’intervento ho fatto presente che  la fusione dei due precedenti
memoranda consentiva alla Cida di sottoscrivere il pacchetto,  in quanto
risultava attenuato il senso di accerchiamento della funzione dirigenziale
quale unica responsabile del funzionamento non ottimale della macchina
pubblica; la questione invece sta nei poteri che, solo esistendo,
definiscono la responsabilità; vedremo nelle tornate negoziali;
l’apprezzamento per l’impegno alla velocizzazione, sarebbe stato pieno se
fosse stato accompagnato da un segnale esplicito in direzione della
riduzione del numero delle Aree. L’auspicio forte della Cida è che il
Governo proceda rapidamente alla revisione delle norme in conformità alle
recenti decisioni dell’Alta Corte sullo spoils system e che, negli atti di
indirizzo, rimuova gli ostacoli alla piena attuazione delle norme dei Ccnl.
Nessuna replica agli interventi da parte del Governo.
Ho sottoscritto sia gli accordi che i documenti che pubblicheremo sui Siti
della Cida, della Fp e di Cida Unadis al più presto.

Massimo Fasoli
Vice Presidente Cida FP

Segretario Generale della Cida-Unadis