Comunicato del Segretario Generale Codirp e Unadis sugli articoli del CorSera dell'8 marzo 2015 in tema di Riforma

Lascia perplessi quanto letto sul CorSera dell’8 marzo 2015.

Non ascoltare gli addetti ai lavori significa fare una riforma sganciata dalla realtà. Siamo sorpresi che il prof. Cassese faccia di tutt’erba un fascio. I dirigenti che UNADIS e CODIRP rappresenta (oltre 11 Mila tra dirigenti dei Ministeri, della Presidenza del Consiglio, delle Agenzie Fiscali, degli Enti Pubblici non economici, medici e professionisti della sanità) sono 8 mesi che hanno detto SÌ alla riforma.

Viviamo nella PA tutti i giorni e vogliamo rendere efficienti servizi ai cittadini. Non ci nascondiamo dietro un dito. Occorre rinnovare e migliorare.

Non facciamo difese corporative.

Le lobbies si sono mosse perché il Governo non riconosce i corpi intermedi e non ha voluto sentire chi É esponenziale della dirigenza pubblica: i sindacati.

Il mancato ascolto dei sindacati provoca questi problemi: si attivano i particolarismi invece che gli interessi generali.

Non si governa da soli: si ascolta la società civile nelle forme in cui é organizzata.

……….

Scarica l’intero Comunicato in PDF

Articolo CorSera 8.03.2015 di Donatella Baccara

Articolo CorSera 8.03.2015 del Prof. Sabino Cassese

 

 

Leggi i commenti o lasciane uno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *